Giugno 2022: MASUMI KURO JUNMAI GINJO

17 22, giovedì 2 min lettura

Giugno 2022: MASUMI KURO JUNMAI GINJO

Kuro (Shikkoku per il mercato giapponese, che in lingua originale significa “nero lacca”), prodotto con il famoso lievito n.7 di Masumi, si presenta con delicati aromi di mela e banana, che si bilanciano in equilibrio perfetto con la sapidità,  per esaltare il cibo e lasciare infine pulizia e freschezza al palato.

Acqua

La qualità dell'acqua, come sappiamo, sta alla base del buon sake. Masumi ha la fortuna di poter utilizzare l’acqua che arriva direttamente dalle montagne che circondano gli stabilimenti.

Filtrata in modo naturale attraverso i monti e prelevata direttamente dai pozzi delle sakagura, quest’acqua è povera di minerali e conferisce al sake un carattere gustoso, ma morbido e leggero.

Riso

Il riso utilizzato da Masumi è sempre e solo riso appena raccolto di altissima qualità, prodotto da coltivatori di fiducia, che viene sbiancato lentamente e con cura tramite l’impianto interno della sakagura. Attualmente, l’80% del riso dei sake di Masumi viene coltivato nella Prefettura di Nagano, mentre il 20% viene coltivato più a sud-ovest, nella Prefettura di Hyogo.

Per produrre questo sake vengono usate tre tipologie di riso diverse, sbiancate al 55% di seimaibuai: Yamada Nishiki, della prefettura di Hyogo (zona di Yamakuni), definito da molti il "re" del riso per sake, dal carattere morbido e pieno; Miyama Nishiki, della prefettura di Nagano (aree Kami Ina-Azumino-Daihoku), dalla forte mineralità e dal carattere pulito e secco; Hitogokochi, sempre della prefettura di Nagano (zona di Kami Ina), dai chicchi grandi e ricchi di amido al centro.

Lievito

Il lievito utilizzato per produrre Masumi Kuro è il lievito originale n.7 della stessa sakagura Masumi.

Nel 1904 l'Istituto Nazionale di Ricerca sul sake avviò un programma per identificare varietà di lievito adatte alla produzione di sake e renderle disponibili ai produttori di tutto il paese.

Nel 1946 la sakagura Masumi si aggiudicò i primi premi alle valutazioni regionali e nazionali e, successivamente, venne confermata la presenza di un lievito molto pregiato nei serbatoi di fermentazione dello stabilimento. Ben presto il Kyokai Kobo n.7 divenne il preferito dai produttori di sake di tutta la nazione e rimane ancora oggi il lievito per sake più utilizzato al mondo.

Food Pairing

Abbinate Masumi Kuro a piatti conditi in modo semplice, come yakitori al sale e pepe, pesce alla griglia, tempura di pesci piccoli o orata al cartoccio alle erbe. Provatelo anche con verdure dai gusti un po’ più particolari, come asparagi, carciofi o rucola.


Lasciaci un commento

I commenti saranno approvati prima di essere visibili


Anche in Sake Company Club

Gennaio 2023: RAIFUKU JUNMAI GINJO ICHIGO
Gennaio 2023: RAIFUKU JUNMAI GINJO ICHIGO

15 23, lunedì 2 min lettura

In fermentazione viene usato il lievito di fiori di fragola, catalogato con il codice ST-4, contraddistinto da un’acidità fresca che ricorda i frutti di bosco o, appunto, le fragole.
Dicembre 2022: TENJOMUGEN JUNMAI GINJO NIGORI
Dicembre 2022: TENJOMUGEN JUNMAI GINJO NIGORI

19 22, lunedì 3 min lettura

L'uso del lievito Miyagi B3, spesso utilizzato per i sake daiginjo, conferisce a questo nigori un aroma di pera che non si trova solitamente nei sake nigori “classici” presenti sul mercato.

 

Novembre 2022: ARATAMA ONIOUMARU AKA
Novembre 2022: ARATAMA ONIOUMARU AKA

33 22, mercoledì 3 min lettura

Aratama Onioumaru Aka è un sake genshu particolarmente secco prodotto dalla sakagura Wada shuzo che viene fatto invecchiare per tre anni in una speciale "cantina".

Iscriviti alla newsletter