NEWS DAL GIAPPONE: YAMAGATA ospiterà la sede della IWC sezione sake 2018

46 18, giovedì 1 min lettura

yamagata

La governatrice Mieko Yoshimura, dopo aver incontrato incontrato il Sig. Andrew Lead e il Sig. Chris Ashton, rispettivamente direttore e rappresentante della International Wine Challenge, ha annunciato che la prossima edizione dell’IWC– sezione SAKE si terrà a Yamagata nella primavera del 2018. La governatrice ha comunicato che la competizione si svolgerà dal 13 al 18 Maggio, con l’assegnazione dei premi che avverrà durante l’ultimo giorno del concorso.

Per l’occasione verranno degustati oltre 1500 sake provenienti dalle diverse prefetture giapponesi che concorreranno per l’assegnazione delle medaglie IWC nelle 9 categorie diverse previste dalla competition. La prefettura di Yamagata si conferma ancora uno dei luoghi di eccellenza per la produzione del sake, come dimostrato dagli eccellenti Dewazakura Tsuyahime Junmai Ginjo 2016, sake profumato ed espressivo con aromi di ciliegio e palato fresco e pulito, a cui è stato dato il riconoscimento GOLD all’ultima edizione della International Wine Challenge e dal Dewazakura Ouka Yamadanishiki 2016, un classico Ginjo dal sapore pieno con sentori di banana caramellata e mela a cui è stata assegnata la medaglia SILVER.

Dove potete trovare questi sake eccezionali? Ovviamente su Sake Company

Kanpai!



Anche in Sake Blog

Sake del Mese - Settembre 2020: Hatsumago Dry
Sake del Mese - Settembre 2020: Hatsumago Dry

50 20, mercoledì 3 min lettura

Makiri significa “tagliare il diavolo” ed è il nome con cui i pescatori chiamavano i coltelli che usavano per tagliare le reti da pesca. Scopri tutti i segreti dell'Hatsumago Dry!
Shubo e Moromi
Shubo e Moromi

00 20, martedì 4 min lettura

Il suo obiettivo è quello di accrescere la quantità dei lieviti, quindi di creare una buona base per il processo di fermentazione vero e proprio che avverrà nel moromi.
Umeko - Sake del Mese
Sake del Mese - Agosto 2020: Hirooka Noujou - Umeko

47 20, lunedì 4 min lettura

Il produttore Hirooka Noujou non è un produttore di bevande alcoliche, bensì un coltivatore di prugne.

Iscriviti alla newsletter