Sake del mese - Aprile 2020: Tomio Iwai

24 20, martedì 1 min lettura

Tomio Iwai

Per il mese di aprile 2020 proponiamo il 15% di sconto su questo pregiato Junmai Ginjo. Approfittane prima della fine del mese, poi ritornerà al prezzo originale.

Acquista ora!

 

La prima edizione della Milano Sake Challenge, ci ha lasciato in eredità un’importante lista dei sake più apprezzati dai giudici sake sommelier italiani. Nella categoria Junmai Ginjo, il sake che ha raggiunto la votazione più alta in assoluto, è stato il Tomio Iwai.

Milano Sake Challenge

Prodotto con riso Iwai, tipologia di sakamai originaria dei primi del ‘900, la cui coltivazione è stata ripresa e migliorata negli ultimi anni dalla Fushimi Sake Brewery Association.

Questo riso può vantare una coltivazione eseguita da esperti coltivatori, senza l’uso di pesticidi o altre sostanze chimiche, con l’obiettivo di preservare al massimo il gusto delicato dell’Iwai.

L’acqua usata in fermentazione, arriva direttamente dalla sorgente Fushimi di Kyoto, famosa per l’estrema dolcezza, che si amalgama perfettamente con il riso e i lieviti usati nella cantina Kitagawa Honke.

Il risultato è quindi un sake rotondo ed equilibrato, con aromi tipici della categoria Junmai Ginjo, freschi e di frutta matura, dal gusto piacevolmente ricco e persistente, con note di umami sul finale.

Iwai significa letteralmente “celebrazione”, il nostro consiglio è quindi quello di fare un bel brindisi con un calice di Tomio Iwai, Kanpai!

Pastorizzazione Tomio Iwai

Pastorizzazione del sake Tomio Iwai nella cantina Kitagawa Honke.



Anche in Sake Blog

Konishi Ootegara
Sake del Mese - Gennaio 2021: Konishi Ootegara Junmai Daiginjo

12 21, venerdì 3 min lettura

Il lievito utilizzato resta un segreto del kuramoto Konishi Akiko e dei suoi collaboratori, mentre il riso è il Nihon Bare, usato sia per il Kakemai che per il Kojimai.
Il sake si beve freddo o caldo
Il sake si beve caldo o freddo?

00 20, martedì 4 min lettura

Per tanti anni, prima del boom della cucina giapponese nel nostro paese, quando ancora solo i ristoranti cinesi erano un diversivo alla cucina italiana, il sake era ancora sconosciuto e nessuno o pochi mettevano in dubbio che quello fosse il modo corretto di servirlo.
Sbramatura riso sake
Le tipologie di sake

01 20, venerdì 5 min lettura

Il primo fattore importante nella classificazione dei sake è il livello di sbramatura, ossia di levigatura, del chicco, o meglio la percentuale di chicco rimasta dopo questo processo.

Iscriviti alla newsletter