Sake del mese - Aprile 2020: Tomio Iwai

24 20, martedì 1 min lettura

Tomio Iwai

Per il mese di aprile 2020 proponiamo il 15% di sconto su questo pregiato Junmai Ginjo. Approfittane prima della fine del mese, poi ritornerà al prezzo originale.

Acquista ora!

 

La prima edizione della Milano Sake Challenge, ci ha lasciato in eredità un’importante lista dei sake più apprezzati dai giudici sake sommelier italiani. Nella categoria Junmai Ginjo, il sake che ha raggiunto la votazione più alta in assoluto, è stato il Tomio Iwai.

Milano Sake Challenge

Prodotto con riso Iwai, tipologia di sakamai originaria dei primi del ‘900, la cui coltivazione è stata ripresa e migliorata negli ultimi anni dalla Fushimi Sake Brewery Association.

Questo riso può vantare una coltivazione eseguita da esperti coltivatori, senza l’uso di pesticidi o altre sostanze chimiche, con l’obiettivo di preservare al massimo il gusto delicato dell’Iwai.

L’acqua usata in fermentazione, arriva direttamente dalla sorgente Fushimi di Kyoto, famosa per l’estrema dolcezza, che si amalgama perfettamente con il riso e i lieviti usati nella cantina Kitagawa Honke.

Il risultato è quindi un sake rotondo ed equilibrato, con aromi tipici della categoria Junmai Ginjo, freschi e di frutta matura, dal gusto piacevolmente ricco e persistente, con note di umami sul finale.

Iwai significa letteralmente “celebrazione”, il nostro consiglio è quindi quello di fare un bel brindisi con un calice di Tomio Iwai, Kanpai!

Pastorizzazione Tomio Iwai

Pastorizzazione del sake Tomio Iwai nella cantina Kitagawa Honke.



Anche in Sake Blog

Maggio 2022: TRIS DI SAKE
Maggio 2022: TRIS DI SAKE

37 22, martedì 4 min lettura

Tre sake per provare diversi stili di produzione: Dewanoyuki Kimoto Junmai, corposo, Azuma Tsuyahime, aromatico, e Hida no Dobu, nigori ricco di sedimenti di riso che lo caratterizzano per texture e gusto.
Aprile 2022: KENBISHI ZUISHO
Aprile 2022: KENBISHI ZUISHO

35 22, venerdì 4 min lettura

Kenbishi Zuisho viene prodotto con junmai ottenuto al 100% da Yamadanishiki di Hyogo che viene fatto invecchiare dai cinque ai quindici anni, grazie all'esperienza lunga cinque secoli della cantina Kenbishi, la sakagura più antica del Giappone.
Marzo 2022: YONETSURU DRY KAPPA
Marzo 2022: YONETSURU DRY KAPPA

17 22, martedì 4 min lettura

L’etichetta molto particolare di questa bottiglia rappresenta un'immagine del mostro giapponese Kappa, amante del sake. In realtà, si tratta di un vero e proprio quadro dipinto dal pittore giapponese Ogawa Imosen (1868-1938), conosciuto come "Imosen il Kappa".

Iscriviti alla newsletter